Author Topic: Client Sip di terze parti  (Read 8675 times)

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

Offline Giuseppe

  • Newbie
  • *
  • Posts: 41
  • Karma: +0/-0
    • View Profile
Client Sip di terze parti
« on: March 09, 2012, 09:32:06 pm »
Ciao, volevo sapere se fra voi qualcuno ha avuto modo di testare client sip di terze parti ( ekyga, x-lite o 3CX ) sui sitemi OpenScape Voice/Office.

Sto effettuando alcuni test e mi piacerebbe condividere con voi le info, una funzionalità carina che ho trovato su 3cx per esempio è la possibilità di indicare l'IP pubblico del sip register, ma bisogna strutturare ad ok la security.

Grazie e buon Week-end

Giuseppe

Offline Lucky

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 740
  • Karma: +14/-0
    • View Profile
Re: Client Sip di terze parti
« Reply #1 on: March 09, 2012, 11:35:20 pm »
Io ho usato x-lite o eye-beam (il fratello maggiore) diciamo che l' ho usato solo per test di basic-call.
Funziona "regolarmente" su entrambi i sistemi ed esiste una versione per iphone che funziona sotto openscape voice. Diciamo che non ho avuto particolari necessità se non l' uso di codec compressi.
Non si può però contare su Myportal.
Ciao

Offline Giuseppe

  • Newbie
  • *
  • Posts: 41
  • Karma: +0/-0
    • View Profile
Re: Client Sip di terze parti
« Reply #2 on: March 11, 2012, 03:12:33 pm »
Infatti lo scopo dei test è permettere a qualsiasi utente che desideri in qualche modo usare client sip e connettersi alla centrale con servizi base, niente ammenicoli vari, solo A chiama B ed eventualmente passa a C, aggiungiamoci anche la conferenza...

Un dubbio che però mi viene è quale sia il miglior modo per collegarmi dall'esterno al Sip register?

Una VPN? un NAT dell'ip del centralino sull'esterno e apro solo la porta 5060 ( o 5080 se Siemens mi impone di cambiarla per la security)?

Se faccio la VPN quanto traffico dati mi consuma? rimane sempre attiva una volta che l'ho instaurata?
E poi che tipo di VPN portei fare? ipsec, l2tp....

Ciao e buona Domenica
Giuseppe

Offline Lucky

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 740
  • Karma: +14/-0
    • View Profile
Re: Client Sip di terze parti
« Reply #3 on: March 11, 2012, 07:31:03 pm »
Io direi vpn sicuramente.
Potrei andare a cercare devi vecchi manuali con le formule per il calcolo del payload in base alla tipologia di linea e della crittografia utilizzata, ma con la larghezza di banda in aumento fornita dai provider io non ci perderei molto tempo.
Per quanto riguarda il nat non credo che funzioni, il client dovrebbe essere raggiungibile all' indirizzo reale! Quando c'é di mezzo un nat che io sappia serve qualcosaltro: sbc o server stun. Purtroppo non ho molta esperienza a riguardo, non mi é capitato ancora un impianto del genere. Solitamente e per avere meno problemi propongo vpn (site to site o al massimo per tale condizione client-site).

Ciao

Offline Giuseppe

  • Newbie
  • *
  • Posts: 41
  • Karma: +0/-0
    • View Profile
Re: Client Sip di terze parti
« Reply #4 on: March 12, 2012, 08:05:54 am »
Andata per la VPN, ma secondo la tua opinione, un utente che ha un contratto con un provider di tot banda internet al mese, oppure quei contratti per Smatphone tipici di iphone o Android, non rischia di bruciare tutti i Mb a disposizione perchè la VPN è sempre attiva?

Grazie

Giuseppe


Offline Kimera

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • ****
  • Posts: 1.196
  • Karma: +42/-3
  • Kimera (Ars Gratia Artis)
    • View Profile
    • SIEMENS Enterprise Wiki
Re: Client Sip di terze parti
« Reply #5 on: March 12, 2012, 10:50:43 am »
Scusate, mi intrometto perchè sono in vena di analogie: la VPN è una (inter)connessione (Box-To-Box, Client-To-Box, Hub-And-Spoke e similari) e per, analogia, va pensata come se connettessi due "circuiti idraulici" distinti di due abitazioni con una canna dell'acqua che passa per dei giardini pubblici (Internet)...ora...sono i due circuiti che si scambiano "acqua" (fanno dunque traffico) a seconda delle esigenze (host) che hanno i due singoli circuiti; la canna di per sè, non impone quasi alcun trasferimento se non per compensare squilibri idrici (vedila come il traffico di keep-alive oppure come il traffico di re-inizializzazione della connessione quando questa viene disconnessa). Detto questo mi preoccuperei più di capire che traffico di una "abitazione" va (o vuole andare) nell'altra (e viceversa) se hai problemi di contabilizzazione dello stesso. Potresti scoprire che il client SIP connesso in VPN se ne sta buono (quando inutilizzato) e non genera gran traffico mentre il sistema operativo sul quale è installato innonda di pacchetti (quindi fa traffico a go-go) tutti gli hosts che riesce a contattare (anche quelli dall'altra parte della VPN)...capito il messaggio ?

Saluti,
Kimera.
(Ethical) Hackers are not just skilled, they are lucky people and they are persistent people. It's a combination of all three.
"Die Lösung ist immer einfach, man muss sie nur finden" Alexander Solschenizyn

I'm all for being a Partner, and a Professional. But if you want me to sell your products...you need to scratch my back a little too.

Offline Giuseppe

  • Newbie
  • *
  • Posts: 41
  • Karma: +0/-0
    • View Profile
Re: Client Sip di terze parti
« Reply #6 on: March 12, 2012, 11:04:03 am »
Il dubbio è prorpio questo, scoprire quanta acqua scorre da una abitazione all'altra e viceversa per capire quanto costa una connessione del genere. ( 2 / 3 € alla settimana sono i contratti che TIM - VODAFONE fanno normalmente per tot % banda, oltre si paga caro ).

Attivo la VPN e poi ritorno sull'argomento con ulteriori dati

Grazie

Giuseppe